All'associazione è stato conferito il secondo premio nazionale per la gestione dello spazio pubblico, nell'ambito della Biennale Spazio Pubblico 2013

29/07/14

Metamorfosi - secondo movimento - 31 luglio 2014, più o meno alle 20



Progetto di musica per contrabbasso (Roberto Bellatalla) e elettronica (Antonia Gozzi) che riprende l’idea mitologica delle metamorfosi come ispirazione per esplorare l’essenza mutevole della musica attraverso pratiche improvvisative e differenti modalità di manipolazione del suono.

 In caso di pioggia l'evento si sposterà nella Libreria delle Moline (via delle Moline 3/a).

Prima della musica, vi aspettiamo per un aperitivo offerto da Medulla vini (via Oberdan 18/a) e con i prodotti offerti da Alce Nero. Con la super partecipazione del GAF Gaffé.

Evento a cura di Antonella Tandi.

ROBERTO BELLATALLA
Contrabbassista. 
Dopo alcune esperienze musicali in Italia, con Guido Mazzon, Mario Schiano, Gaetano Liguori, Massimo Urbani, Edoardo Ricci, Filippo Monico, si trasferisce ad Amsterdam, per far parte del gruppo del violoncellista Tristan Honsinger, insieme a Radu Malfatti, Sean Bergin e, in seguito, Toshinori Kondo.
Si trasferisce in seguito a Londra, tra il 1977 ed i '78 e là risiede e lavora fino al 2003.
Entra a far parte di un nutrito gruppo di musicisti che si muovono in un ambito musicale di ricerca e improvvisazione, tra jazz e musica contemporanea d'avanguardia. Di questo lavoro restano numerose registrazioni in vinile/cd, e radiofoniche.

In particolare meritano menzione le collaborazioni, negli anni, con Elton Dean, Nick Evans, Keith Tippett. Louis Moholo, Paul Rogers, Paul Dunmall, Marks Sanders, Tony Marsh, Jim Dvorak, Trevor Watts, Jason Yarde, John Stevens, Steve Noble...per citarne alcuni e la sua apparteneza, più che ventennale a gruppi quali Dreamtime e Viva la Black. Insieme a
questi musicisti, negli anni, lavora diffusamente in Gran Bretagna e in giro nel mondo.
Tornato in Italia collabora principalmente con Sandro Satta, Fabrizio Spera, Mike Cooper, Antonello Salis e Antonia Gozzi.
Molto attivo con la danza, partecipa a diverse edizioni dello "Zip Festival" di contact dance a Orvieto, di Trasormazioni butoh festival di Roma e a diversi workshop di contact e danza improvvisata.
Dal gennaio al giugno 2013, insieme alla coreografa Marisa Brugarolas, tiene un seminario di danza integrata presso l'Accademia di Spagna a Roma.

Partecipa al festival di danza Inesperadamentee ad altri progetti di danza a Murcia e Madrid.
L'interesse per l'interazione tra parola e suono, portano alla collaborazione con gli attori Cosimo Cinieri, Antonio Bilo Canella, Antonino Iuorio, Daniela Stanga, Ubaldo Lopresti , Francesca De Nicola e con lo scrittore Giampaolo Morelli.
Vive e risiede in provincia di Roma, dove dirige un workshop di musica improvvisata per giovani musicisti.


ANTONIA GOZZI
Compositrice, pianista, performer.
Ha seguito gli studi di pianoforte al Conservatorio di Bologna sotto la guida del pianista, compositore e artista visivo Daniele Lombardi.
Attiva soprattutto come compositrice, con un interesse sempre rivolto alla ricerca, ha fatto esperienza in ambiti musicali eterogenei: dalla classica alla contemporanea, dall’improvvisazione all’elettronica, dal rock alla musica di scena.
L’interesse per l’interazione tra diversi linguaggi artistici l’ha portata a frequenti collaborazioni con il teatro con particolare attenzione alla drammaturgia contemporanea e al rapporto parola suono (Gozzi, Dimitriadis, Py, Pommerat...), creando musiche di scena e musiche dal vivo per la scena nella ricerca di una vera interazione tra le due arti. Ha lavorato stabilmente con compagnie teatrali in Italia e all’estero (Teatro Nuova Edizione, Arena del Sole, Compagnie des Orties, Les Compagnons de jeu, Simona Senz’acqua, Sandro Mabellini). Ha collaborato anche con l’immagine (corto metraggi, documentari), la vide-arte e la fotografia, la danza e la multimedialità (istallazioni). Suona e collabora con Alvin Curran, Caterina Gozzi, Laura Liverani, Luca Tilli, Monica Demuru, Roberto Bellatalla.